Newsletter

Italiano Inglese

* Campi obbligatori

IL FINIS AFRICAE APRE LE PORTE AI GRE - Gruppo di Ricerca Ecologica

03.05.2013

Finis Africae

A partire da quest'anno, i GRE (Gruppo di Ricerca Ecologica) delle Marche hanno inaugurato la loro sede regionale presso il Finis Africae Country House: una partnership mirata alla valorizzazione e tutela del territorio regionale e delle sue innumerevoli risorse.

"I Gre delle Marche" tutela e promuove l'identità marchigiana ed ha come direttrici la valorizzazione dell’entroterra e la difesa dell’ambiente, per un lavoro che arresti la deriva della politica e delle istituzioni.
Il loro obiettivo è di riaffermare la preminenza dello Spirito sulla materia e dell'Essere sull'avere, per difendere il cittadino dall'inquinamento mentale e dagli ingannevoli orientamenti, sui costumi e sui consumi, cui è regolarmente sottoposto attraverso una didattica distorta e una perversa visione culturale.

L'azione de I Gre delle Marche, basata sul volontariato, tende a promuovere l'occupazione nel settore ambientale (forestazione, gestione oasi e riserve, alimentazione, agricoltura) e la maggiore tutela e fruizione dei beni naturali e culturali.
E' un'azione che si connota di una nuova politica dell'ambiente e per l'ambiente e predilige i Valori della persona ai valori dei beni materiali.

Tra i progetti in corso de I Gre c'è anche quello per la Conservazione della Tartaruga marina, per cui sono stati inseriti nella Rete regionale insieme ad altri enti che hanno aderito al progetto: Legambiente Marche, WWF Marche e il CEA La Marina Ecoidee di Porto San Giorgio.
L'Accordo era stato sottoscritto il 10 maggio 2010 tra la Regione Marche, il Parco Naturale Monte San Bartolo, il Parco Naturale del Conero, la Riserva Naturale Regione Sentina, la Fondazione Cetacea di Riccione, la Direzione Marittima delle Marche, l'ARPAM, il CRN - ISMAR di Ancona e il Corpo Forestale dello Stato - Comando Regionale Marche.

I Gre delle Marche, inoltre, hanno partecipato volentieri all’ottava rassegna via Carducci in fiore per presentare alcuni dei loro progetti:
1.   La reintroduzione della Canapa nel tessuto agricolo marchigiano
2.   La Luffa: una spugna tutta naturale coltivabile in giardino, coltivata nel parco del Finis Africae
3.    Rapaci e Carapaci, spunti per una riflessione etologica
4.    Le Cicogne le portano i bambini
5.    Lezioni etologiche ed esibizione dei Rapaci dei Gre